L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

Commenti disabilitati su L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

Cos’è l’ansia

L’ansia nel linguaggio comune denota una manifestazione negativa e dannosa. In realtà, di per sè l’ansia non è altro che una reazione psico-fisica ad una situazione potenzialmente pericolosa.

Il nostro organismo si attiva per proteggerci e per attivare le risorse necessarie a fronteggiare la situazione specifica. Di fronte ad un pericolo, le reazioni naturali possono essere di attacco, di fuga o di immobilizzazione. Livelli ottimali di ansia permettono quindi di fornire risposte rapide ed efficaci. Un esempio di questo tipo di ansia è quella che precede gli esami: l’ansia fornisce le energie per attivarsi nello studio e per arrivare preparati alla prova.

C’è però una linea di demarcazione molto sottile che distingue quella che può essere definita un’ansia funzionale alle situazioni rispetto all’ansia che toglie energie e risorse. Infatti quando essa supera una certa intensità o quando si attiva in situazioni in cui non c’è un reale pericolo, l’ansia non è più funzionale, ma anzi controproducente.

 

Scala dell’ansia

È qui rappresentato un’utile scala dell’ansia che mostra come essa vari a seconda delle persone. L’ansia quindi non è di per sé patologica, nei livelli centrali della scala essa è funzionale. Inoltre, come si può vedere dallo schema, non solo chi sperimenta livelli elevati va incontro a delle difficoltà (iperansietà), ma anche coloro che sperimentano abitualmente livelli troppo bassi di ansia vanno incontro a seri problemi (ipoansietà). L’ansia può essere una buona bussola che protegge dalle situazioni pericolose.

Ansia Psicologo Torino

 

Manifestazioni dell’ansia

Il processo che porta a strutturare dei disturbi d’ansia parte da un’ansia generalizzata che si attesta su livelli elevati ed arriva a incanalarsi in diverse forme a causa di un dialogo interno che non riesce a rassicurare la persona.

Le manifestazioni più frequenti in cui l’ansia disfunzionale si può incanalare sono:

● Somatizzazioni

● Fobie

● Rituali Ossessivi e Compulsivi

● Attacchi di Panico

Processo dell'Ansia Psicologo Torino

Cosa fare

Quando si sperimenta un livello troppo alto di ansia essa perde la sua funzione naturale di proteggere la persona e diventa, al contrario, limitante. In questi casi, l’ansia può mantenersi disorganizzata e generare un Disturbo d’Ansia Generalizzato o può incanalarsi in forme più strutturate di disagio. Le manifestazioni in cui si incanala l’ansia sono un modo che ha il nostro organismo per tenere sotto controllo l’ansia eccessiva. È però un modo disfunzionale, in quanto rende la persona schiava della propria stessa ansia.

In questi casi, è molto utile cercare un sostegno psicologico. L’obiettivo è quello di riavvolgere il nastro fino a raggiungere il momento in cui l’ansia ha iniziato ad incanalarsi in una forma strutturata. In seconda battuta diventa fondamentale creare un dialogo interno che permetta alla persona di contenere e gestire in modo funzionale la propria ansia.

 

A cura del Dott. Luca Monasterolo

[Voti: 5    Media Voto: 5/5]

 

L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI ultima modifica: 2015-09-10T11:45:05+00:00 da Dr. Luca Monasterolo

Back to Top