Articoli

Home » Articoli » Pagina 2

L’IPOCONDRIA E IL SUO TRATTAMENTO PSICOLOGICO

Quando una persona sviluppa un disturbo ipocondriaco diventa ossessionata dall'idea di essere affetta da una malattia fisica molto grave, anche se non è ancora stata diagnosticata. Questo pensiero diventa fonte di ansia e preoccupazione. I numerosi esami medici, anche quando escludono patologie organiche, non riescono a tranquillizzare la persona. Le due caratteristiche principali dell’ipocondria sono: 1. Ricerca della malattia e preoccupazioni continue 2. Ricerca di rassicurazioni per controllare le preoccupazioni...

Di |2019-04-22T11:31:13+02:00Aprile 7th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

MODIGLIANI E L’ARTE DI PERDERSI: IL CAMMINO DIFFICILE VERSO LA PROPRIA IDENTITA’

Se si potesse viaggiare nel tempo ed essere trasportati nella Parigi dei primi anni del ‘900, come ha immaginato Woody Allen nel suo film Midnight in Paris, potremmo assaporare in prima persona la vita bohemien che ha reso celebre questo periodo. E’ molto probabile che, passeggiando per le vie di Montmarte ed entrando in uno dei tanti locali frequentati da artisti, avremmo la fortuna di imbatterci in Modigliani che ci offre un suo disegno per pochi franchi, nel disperato tentativo di barattare la sua arte con due bicchieri di vino. Questi sono i famosi disegni da bere, come amava chiamarli lo stesso Modigliani. Modigliani incarna alla perfezione il mito dell’artista maledetto: imprevedibile, geniale, ribelle e, soprattutto, morto giovane a causa dei suoi eccessi e della sua sfortuna. Amici e conoscenti lo chiamavano Modì, che in francese ha la stessa pronuncia di Maudit, cioè maledetto. Un destino scritto nel nome si potrebbe pensare. Questa però è solo una visione parziale, infatti Modigliani è molto di più. Al di là dei suoi eccessi, chi era veramente Modigliani? E, soprattutto cosa ci può insegnare la sua vita?

Di |2019-04-22T11:37:07+02:00Marzo 22nd, 2017|Psicologia e Arte|0 Commenti

ATTACCHI DI PANICO: COME RICONOSCERLI E COME FUNZIONANO

Gli attacchi di panico sono delle crisi di ansia acuta che si manifestano improvvisamente e, il più delle volte, hanno breve durata, non più di 10 minuti. Chi sperimenta gli attacchi di panico li descrive come un’esperienza spaventosa caratterizzata dalla paura di morire o dalla paura di impazzire. E’ importante ricordare che il problema non l’attacco di panico in sé, ma il circolo vizioso della paura della paura che si instaura dopo il primo attacco di panico. La paura di avere un attacco di panico crea una ipervigilanza rispetto alle sensazioni corporee che vengono interpretate come segno premonitore di ulteriori attacchi.

Di |2019-04-22T11:37:17+02:00Febbraio 14th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

SCEGLI CON CURA I BUONI PROPOSITI PER IL NUOVO ANNO

Come la scrittura autobiografica può aiutarti a scegliere con consapevolezza gli obiettivi per il nuovo anno. Questo articolo non vuole offrire una ricetta magica per realizzare i buoni propositi per il 2016, bensì vuole essere una guida per scegliere con maggiore consapevolezza gli obiettivi per il nuovo anno. Il metodo proposto, la scrittura autobiografica, può aiutare a far luce su un concetto solitamente molto abusato: la motivazione. Cosa ci spinge in una certa direzione? Cosa si oppone? Perché un obiettivo, considerato razionalmente come desiderabile, incontra tante resistenze?

CHAGALL E L’ARTE DI RESTARE IN EQUILIBRIO

Uno dei soggetti preferiti e ricorrenti dell’immaginario di Chagall è il violinista. Un violinista che, solitario e un po’ malinconico, suona il suo strumento sopra i tetti delle città. Il violino, per il pittore, non è solo uno strumento musicale, ma rappresenta qualcosa di più, qualcosa che si lega profondamente alla sua esistenza. Innanzitutto, si lega alla sua cultura d’appartenenza: per la tradizione ebraica, il violinista ha un ruolo importante in occasione di nascite, matrimoni e funerali. Questa immagine rappresenta bene la condizione degli ebrei di tutto il mondo: una vita instabile e precaria come quella del musicista che, suonando, cerca di restare in equilibrio in cima al tetto di una casa. Quest’immagine esprime bene però anche la storia individuale di Chagall: una vita da esule e apolide attraverso gli sconvolgimenti del Novecento, in perenne movimento per l'Europa, senza riuscire a trovare un luogo in cui fermarsi per lungo tempo. La storia di Chagall inizia a Vitebsk, un piccolo centro nell’attuale Bielorussia, nel 1887. Nasce in una famiglia ebrea di umile condizione economica e molto numerosa, è il maggiore di nove fratelli. Il destino del giovane Marc, secondo i piani dei genitori, era quello di lavorare nel negozio di aringhe seguendo le orme paterne. Ma la sua vocazione era un’altra, fin da bambino si appassiona all’arte, alla poesia e alla musica...

Di |2019-04-22T11:43:01+02:00Dicembre 20th, 2016|Psicologia e Arte|Commenti disabilitati su CHAGALL E L’ARTE DI RESTARE IN EQUILIBRIO

LE CAUSE PSICOLOGICHE DELL’INSONNIA

L’insonnia non è di per sé una patologia, ma piuttosto un sintomo. Può essere considerata come un campanello d’allarme che qualcosa non sta funzionando bene, un segnale di un malessere sottostante di tipo psicologico. Il più delle volte l’insonnia si configura come un’iperattivazione fisiologica che l’organismo, senza un controllo cosciente, mette in atto per far pronte a periodi di forte stress. L’insonnia non è però sempre uguale, sia nelle cause, che nelle manifestazioni...

Di |2019-04-22T11:45:20+02:00Novembre 29th, 2015|Disturbi Psicologici|0 Commenti

L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

L’ansia nel linguaggio comune denota una manifestazione negativa e dannosa. In realtà, di per sè l’ansia non è altro che una reazione psico-fisica ad una situazione potenzialmente pericolosa. C’è però una linea di demarcazione molto sottile che distingue quella che può essere definita un’ansia funzionale alle situazioni all’ansia che toglie energie e risorse. Infatti quando essa supera una certa intensità o quando si attiva in situazioni in cui non c’è un reale pericolo, l’ansia non è più funzionale, ma anzi controproducente.

Di |2019-04-22T11:48:07+02:00Settembre 10th, 2015|Disturbi Psicologici|Commenti disabilitati su L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

DEPRESSIONE: RICONOSCERLA PER AFFRONTARLA

La depressione è un disturbo psicologico molto frequente. Si può parlare di depressione lieve o reattiva, oppure di depressione grave o cronica. In alcuni casi si può manifestare alternata da stati euforici, allora si parla di disturbo bipolare. Vediamo più nel dettaglio quali sono i segnali. Riconoscere la depressione è possibile facendo attenzione ai segnali che il nostro fisico, i nostri pensieri e le nostre emozioni ci mandano.

Di |2019-04-22T11:50:09+02:00Settembre 7th, 2015|Disturbi Psicologici|0 Commenti