DISTURBO DA ACCUMULO

Il disturbo di accumulo può essere un disturbo comportamentale anche grave che può mettere in difficoltà non solo il paziente stesso, ma anche le persone che lo circondano. Ma questo disturbo è collegato all'ansia, alla depressione oppure è un sintomo del disturbo ossessivo compulsivo? Può la tendenza ad accumulare oggetti essere definita come una patologia a sé? Gli studi effettuati fino ad oggi hanno risposto solo in parte, essendo un comportamento studiato da poco. Ma gli studiosi non si fermano e sono alla continua ricerca di risposte, così da offrire al paziente la terapia più adatta!

Di |2020-12-30T10:26:15+01:00Ottobre 15th, 2020|Disturbi Psicologici|0 Commenti

I PROCESSI PSICOLOGICI DELLA DEPRESSIONE

La persona che soffre di depressione ha una notevole difficoltà nella regolazione delle emozioni: tende ad essere facilmente irritabile, infastidita, incline alla lamentela. Tende a reprimere con maggior intensità rispetto alla norma rabbia e ostilità. La vergogna e la colpa giocano un ruolo centrale. Sono molto forti il senso di inadeguatezza, di fallimento e di mancanza di valore. Il ruolo della terapia è di portare la persona ad essere consapevole dei suoi modi di auto-denigra e si auto-giudica, cercando di capirne l’origine e gli scopi.

Di |2020-12-29T20:11:29+01:00Gennaio 5th, 2019|Disturbi Psicologici|0 Commenti

ELABORARE IL LUTTO

Ogni persona che perde una persona cara deve affrontarne inevitabilmente il lutto. Ogni persona reagisce in modo diverso ai lutti. Elaborare la perdita significa cambiare il senso ad un evento, farlo proprio, non come qualcosa di estraneo ma come una parte di sè. Per quanto soggettiva, esistono cinque fasi dell'elaborazione della morte: negazione e rifiuto, rabbia, negoziazione, depressione e accettazione. Ogni persona può affrontare queste tappe non necessariamente seguendo quest’ordine, possono alternarsi, sovrapporsi e ripetersi nel tempo.Le fasi sono una guida per imparare ad interpretare un processo molto soggettivo e complesso.

Di |2020-12-29T20:02:18+01:00Settembre 15th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

DISTURBI PSICOSOMATICI: QUANDO IL CORPO E’ UNA FINESTRA SULLA MENTE

I disturbi psicosomatici sono oggetto di studio della psicosomatica, un ramo della psicologia clinica, il cui obiettivo è quello di cercare la connessione tra un disturbo somatico (del corpo) e la sua origine di natura psicologica. L’origine dei disturbi somatici sono l’espressione di un disagio psicologico e, talvolta, la persona non ne è consapevole. In questi casi è importante, oltre a fare i controlli medici, chiedersi quale fosse la nostra situazione di vita quando il sintomo è iniziato, quale sia il nostro modo di affrontare gli eventi stressanti e imparare a darci la possibilità di cambiare.

Di |2020-12-29T19:57:11+01:00Luglio 13th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

L’IPOCONDRIA E IL SUO TRATTAMENTO PSICOLOGICO

L'ipocondria è uno stato di preoccupazione persistente e infondata di avere una grave malattia. La persona, spinta dalla preoccupazione, si sottopone a continui esami e visite mediche per trovare la malattia. Le emozioni più comuni del soggetto ipocondriaco sono tristezza ed ansia. Questi sentimenti portano ad intensificare i pensieri negativi e il rimuginio sul futuro. Accrescono inoltre un pregiudizio frequente nelle persone ipocondriache: essere deboli e vulnerabili.Oltre ad elencarne le caratteristiche, fa una distinzione tra l'ipocondria e gli attacchi di panico, quali sono i fattori di rischio dell'ipocondria, su come si sviluppa e quali sono gli obiettivi del trattamento.

Di |2020-12-29T19:51:05+01:00Aprile 7th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

ATTACCHI DI PANICO: COME RICONOSCERLI E COME FUNZIONANO

Gli attacchi di panico sono delle crisi d'ansia acuta improvvisi. Generalmente hanno una breve durata: circa 10 minuti. Chi racconta di aver sperimentato un attacco di panico lo descrive come un'esperienza spaventosa. La paura di morire e la paura di impazzire genera un circolo vizioso della paura di avere di nuovo un attacco: viene a crearsi un'iper-vigilanza rispetto alle sensazioni corporee, interpretate come segni premonitori di ulteriori attacchi.

Di |2020-12-29T19:46:17+01:00Febbraio 14th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

LE CAUSE PSICOLOGICHE DELL’INSONNIA

L’insonnia non è una patologia, ma può rappresentare un sintomo, un campanello d’allarme che ci dice che qualcosa non va e, generalmente, è un segnale di un malessere di tipo psicologico. Soffrire di insonnia può portare ad entrare in quel circolo vizioso per cui la la carenza di sonno genera preoccupazione per le conseguenze sulle attività quotidiane, di non essere concentrati o di perdere il controllo. Inoltre non è sempre uguale, sia nelle cause, che nelle manifestazioni.

Di |2020-12-29T19:40:56+01:00Novembre 29th, 2015|Disturbi Psicologici|0 Commenti

L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

L'ansia è generalmente vista con accezione negativa. Di per sé l’ansia non è altro che una reazione psico-fisica ad una situazione potenzialmente pericolosa: la possiamo anche definire ansia funzionale, che è da distinguere dall'ansia che ci toglie energie e risorse, diventando controproducente. L'articolo, attraverso delle rappresentazioni grafiche, spiega la "scala dell'ansia" e i "processi dell'ansia".

Di |2020-12-29T19:31:39+01:00Settembre 10th, 2015|Disturbi Psicologici|Commenti disabilitati su L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

DEPRESSIONE: RICONOSCERLA PER AFFRONTARLA

La depressione è un disturbo al giorno d'oggi molto diffuso. L'articolo vuole porre l'accento su come riconoscerla, ad esempio è molto importante fare attenzione a cosa ci trasmette il nostro corpo, i nostri pensieri e le nostre emozioni. Esistono diverse tipologie di depressione: lieve o reattiva, oppure grave o cronica.

Di |2020-12-29T19:06:30+01:00Settembre 7th, 2015|Disturbi Psicologici|0 Commenti
Torna in cima