Nella mia pratica clinica sono solito utilizzare la metodologia EMDR integrandola con il mio approccio e quindi con la mia modalità abituale di condurre la psicoterapia individuale. A seconda della fase della terapia e delle tematiche che si stanno affrontando, possono emergere dei ricordi e delle esperienze traumatiche, in questi casi propongo al paziente l’utilizzo della tecnica EMDR spiegandone prima il funzionamento e l’obiettivo. L’EMDR spesso serve a velocizzare il processo terapeutico o a superare delle fasi di stasi della terapia. In altri casi è indicata in quanto basata su un approccio non esclusivamente verbale che alle volte è limitato.

Detto questo, la tecnica EMDR non può essere applicata a tutti, nè tanto meno a tutte le situazioni, ma è un valido strumento in situazioni specifiche che sarà lo psicoterapeuta a valutare.