Lo psicologo psicoterapeuta non può in nessun caso prescrivere farmaci, solo un medico lo può fare in virtù della sua laurea in Medicina e della sua formazione specifica sugli psicofarmaci.

Qualora si rendesse necessario un aiuto anche dal punto di vista farmacologico, posso proporre al paziente un invio ad uno psichiatra per valutarne la possibilità. La scelta rimane comunque sempre del paziente che è libero in ogni sua decisione. In ogni caso ritengo che la psicoterapia non sia contrapposta o alternativa al supporto farmacologico, anzi in molte situazioni può essere utile e proficuo un’integrazione tra i due interventi. Reputo fondamentale in tal senso un lavoro di equipe in cui sia possibile ed auspicato un confronto ed uno scambio con lo psichiatra di riferimento previo il consenso del paziente.