La durata della psicoterapia è molto variabile, è quindi difficile definirla a propri. Solitamente viene concordata con il paziente una durata di massima nel corso delle prime sedute per permettere di avere un’idea del tipo di investimento necessario. Ciò che viene valutato per determinare questo arco di tempo sono le problematiche, la struttura di personalità e gli obiettivi terapeutici del paziente.

In generale si può parlare di psicoterapie a breve, medio o lungo termine con una durata che è legata al contratto terapeutico definito nella prima fase della terapia. Dare quindi un’indicazione di massima non è possibile perché ogni psicoterapia avrà delle caratteristiche uniche e specifiche. Allo stesso modo ogni persona ha dei tempi personali nel portare dei cambiamenti nella propria vita. Ciò che permette di avere una verifica continua dei tempi e della durata della terapia è la valutazione in itinere dell’andamento del percorso. Ci saranno quindi dei momenti nel corso delle sedute di psicoterapia dedicati ad un confronto su questo aspetto: quanto ci si è avvicinati al proprio obiettivo terapeutico o se quel determinato obiettivo è ancora valido.