ansia

Home » ansia

QUANDO IL PERFEZIONISMO DIVENTA PATOLOGICO?

Il perfezionismo è un’arma a doppio taglio. Nella giusta dose, un po’ di perfezionismo è utile nella vita perché ci spinge a migliorarci continuamente e ad affrontare le difficoltà con fiducia nelle nostre capacità. Quando il perfezionismo diventa rigido e pervasivo, al contrario diventa un ostacolo alla nostra realizzazione personale. Un mito rappresenta molto bene il perfezionismo patologico: Le fatiche di Sisifo. Sisifo fu condannato da Ade a trascinare un masso enorme lungo un ripido pendio per farlo rotolare dall'altra parte della collina. Ma, una volta giunto in cima, il masso, spinto da una forza divina, rotolava nuovamente a valle costringendo Sisifo a ricominciare da capo il duro lavoro. La ricerca della perfezione è una grande fatica che alla fine non porta ad alcun risultato ad eccezione della frustrazione e della continua auto-critica...

DISTURBI PSICOSOMATICI: QUANDO IL CORPO E’ UNA FINESTRA SULLA MENTE

Si parla di Psicosomatica quando si presentano disturbi fisici che non hanno una chiara spiegazione organica. L’origine di questi disturbi risiede nella mente e sono espressione di un disagio psicologico, alle volte, poco consapevole. Il corpo è una finestra aperta sulla mente. Quindi il corpo comunica ed il sintomo ha una funzione: esprime in modo evidente ciò che ancora non può essere pensato. Il meccanismo è di più facile comprensione se pensiamo ai bambini: essi esprimono attraverso il corpo ogni loro disagio, in quanto non hanno ancora sviluppato la capacità di riconoscere e verbalizzare l’origine del proprio malessere. Questo accade però anche da adulti, in particolari situazioni...

Di |2019-05-16T13:57:11+02:00Luglio 13th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

L’IPOCONDRIA E IL SUO TRATTAMENTO PSICOLOGICO

Quando una persona sviluppa un disturbo ipocondriaco diventa ossessionata dall'idea di essere affetta da una malattia fisica molto grave, anche se non è ancora stata diagnosticata. Questo pensiero diventa fonte di ansia e preoccupazione. I numerosi esami medici, anche quando escludono patologie organiche, non riescono a tranquillizzare la persona. Le due caratteristiche principali dell’ipocondria sono: 1. Ricerca della malattia e preoccupazioni continue 2. Ricerca di rassicurazioni per controllare le preoccupazioni...

Di |2019-04-22T11:31:13+02:00Aprile 7th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

ATTACCHI DI PANICO: COME RICONOSCERLI E COME FUNZIONANO

Gli attacchi di panico sono delle crisi di ansia acuta che si manifestano improvvisamente e, il più delle volte, hanno breve durata, non più di 10 minuti. Chi sperimenta gli attacchi di panico li descrive come un’esperienza spaventosa caratterizzata dalla paura di morire o dalla paura di impazzire. E’ importante ricordare che il problema non l’attacco di panico in sé, ma il circolo vizioso della paura della paura che si instaura dopo il primo attacco di panico. La paura di avere un attacco di panico crea una ipervigilanza rispetto alle sensazioni corporee che vengono interpretate come segno premonitore di ulteriori attacchi.

Di |2019-04-22T11:37:17+02:00Febbraio 14th, 2017|Disturbi Psicologici|0 Commenti

LE CAUSE PSICOLOGICHE DELL’INSONNIA

L’insonnia non è di per sé una patologia, ma piuttosto un sintomo. Può essere considerata come un campanello d’allarme che qualcosa non sta funzionando bene, un segnale di un malessere sottostante di tipo psicologico. Il più delle volte l’insonnia si configura come un’iperattivazione fisiologica che l’organismo, senza un controllo cosciente, mette in atto per far pronte a periodi di forte stress. L’insonnia non è però sempre uguale, sia nelle cause, che nelle manifestazioni...

Di |2019-04-22T11:45:20+02:00Novembre 29th, 2015|Disturbi Psicologici|0 Commenti

L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI

L’ansia nel linguaggio comune denota una manifestazione negativa e dannosa. In realtà, di per sè l’ansia non è altro che una reazione psico-fisica ad una situazione potenzialmente pericolosa. C’è però una linea di demarcazione molto sottile che distingue quella che può essere definita un’ansia funzionale alle situazioni all’ansia che toglie energie e risorse. Infatti quando essa supera una certa intensità o quando si attiva in situazioni in cui non c’è un reale pericolo, l’ansia non è più funzionale, ma anzi controproducente.

Di |2019-04-22T11:48:07+02:00Settembre 10th, 2015|Disturbi Psicologici|Commenti disabilitati su L’ANSIA E LE SUE MANIFESTAZIONI
I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito web. Privacy Policy - Cookie Policy Accetta