relazioni e coppie

Home » relazioni e coppie

10 PASSI PER LA GESTIONE DEI CONFLITTI

Il conflitto è parte integrante di ogni relazione. Se infatti ci pensiamo, è facile riconoscere come in ogni relazione della nostra vita ci siano stati degli scontri. Ancor più interessante, è ricordare che più le relazioni sono importanti ed intime e più è frequente l’insorgere della conflittualità. Questo dato, da solo, ci dice quanto sia importante gestire bene i conflitti se vogliamo essere soddisfatti delle nostre relazioni. Comunemente, il conflitto viene visto in modo negativo e spiacevole. Il pensiero comune ci dice che il conflitto va eliminato il prima possibile, per poter tornare a godere serenamente delle nostre relazioni. Questo articolo ha l’obiettivo di dare un’altra lettura del conflitto: Il conflitto non come un problema da risolvere, ma come una forma di interazione da utilizzare per far crescere la relazione...

CHAGALL E L’ARTE DI RESTARE IN EQUILIBRIO

Uno dei soggetti preferiti e ricorrenti dell’immaginario di Chagall è il violinista. Un violinista che, solitario e un po’ malinconico, suona il suo strumento sopra i tetti delle città. Il violino, per il pittore, non è solo uno strumento musicale, ma rappresenta qualcosa di più, qualcosa che si lega profondamente alla sua esistenza. Innanzitutto, si lega alla sua cultura d’appartenenza: per la tradizione ebraica, il violinista ha un ruolo importante in occasione di nascite, matrimoni e funerali. Questa immagine rappresenta bene la condizione degli ebrei di tutto il mondo: una vita instabile e precaria come quella del musicista che, suonando, cerca di restare in equilibrio in cima al tetto di una casa. Quest’immagine esprime bene però anche la storia individuale di Chagall: una vita da esule e apolide attraverso gli sconvolgimenti del Novecento, in perenne movimento per l'Europa, senza riuscire a trovare un luogo in cui fermarsi per lungo tempo. La storia di Chagall inizia a Vitebsk, un piccolo centro nell’attuale Bielorussia, nel 1887. Nasce in una famiglia ebrea di umile condizione economica e molto numerosa, è il maggiore di nove fratelli. Il destino del giovane Marc, secondo i piani dei genitori, era quello di lavorare nel negozio di aringhe seguendo le orme paterne. Ma la sua vocazione era un’altra, fin da bambino si appassiona all’arte, alla poesia e alla musica...

Di |2019-04-22T11:43:01+02:00Dicembre 20th, 2016|Psicologia e Arte|Commenti disabilitati su CHAGALL E L’ARTE DI RESTARE IN EQUILIBRIO
I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito web. Privacy Policy - Cookie Policy Accetta